Rossignol storia - sci leggendari

Rossignol sci leggendari - Olympic 41 menu Rossignol sci leggendari - Allais 60 menu Rossignol sci leggendari - Strato menu Rossignol sci leggendari - roc 550 menu Rossignol sci leggendari - 4S menu
Rossignol sci leggendari - 7S SKI Alberto Tomba menu Rossignol sci leggendari - BANDIT outlaw menu Rossignol sci leggendari - Scratch 1 menu Rossignol sci leggendari - Soul 7 menu Rossignol sci leggendari - Hero menu

Rossignol sci leggendari - Olympic 41 titolo

Rossignol sci leggendari - Olympic 41 sci

Creati nel 1941, motivo per cui sono chiamati 41, questi sci sono stati una rottura completa con il passato quando hanno introdotto il concetto di struttura in compensato incollato. Henri Oreiller vinse la medaglia d'oro DH alle prime Olimpiadi con loro a St Moritz nel 1948, dando vita alla loro leggendaria reputazione. Questa è stata la prima di molte medaglie d'oro e d'argento in tutte le migliori gare di quel tempo. Henri Oreiller ha contribuito allo sviluppo degli sci di Rossignol fino al 1965.

Rossignol sci leggendari - Olympic 41 archivio


Rossignol sci leggendari - Allais 1960 titolo

Rossignol sci leggendari - Allais 1960 sci

Il grande pubblico scoprì Allais 60 quando Jean Vuarnet vinse l'oro nelle Squaw Valley Olympics DH nel 1960. Questi prestigiosi sci, che avevano anime in legno, inserti in metallo, bordi nascosti e basi in polietilene, aprirono una nuova era nella tecnologia dello sci da corsa e furono parte della fenomenale storia di successo della squadra di sci francese negli anni '60.

Rossignol sci leggendari - Emile Allais archivio


Rossignol sci leggendari - Strato 1965 titolo

Rossignol sci leggendari - Strato 1965 sci

La gente parla ancora oggi degli «Strato», lanciati nel 1965. Questi sci hanno aperto nuovi orizzonti per il controllo sulla neve, combinando anime di legno con strati di fibra di vetro. Gli Strato hanno aiutato diverse generazioni di campioni a dominare le classifiche. Commercializzati fino al 1975, furono i primi sci al mondo di cui furono venduti oltre un milione di paia. All'inizio della loro carriera, nel 1966, raggiunsero la fama nei campionati mondiali di Portillo (Cile) ai piedi di Annie Famose, conquistarono diverse medaglie d'oro e d'argento alle Olimpiadi di Grenoble (1968) e negli eventi di slalom alle Olimpiadi di Sapporo (1972).

Rossignol sci leggendari - Strato 1965 archivio

 

 


Rossignol sci leggendari - Roc 550 1971 titolo

Rossignol sci leggendari - Roc 550 sci

All'inizio degli anni '70, Rossignol fece di nuovo un importante passo in avanti sostituendo un nucleo in schiuma poliuretanica a bassa densità con il legno tradizionale. Associato a Zicral (una lega di alluminio), il nuovo core ha dato a questi sci un'ulteriore resistenza alla torsione, aprendo i loro eccezionali livelli di prestazioni ai mercati di massa. Segnando le sue prime vittorie nella Coppa del Mondo del 1970, il Roc 550 era ancora sul podio delle Olimpiadi di Innsbruck nel 1976.

 

Rossignol sci leggendari - roc 550 archivio

 


Rossignol sci leggendari - 4S KEVLAR 1987 titolo

Rossignol sci leggendari - 4S KEVLAR 1987 sci

La punta di diamante della gamma Rossignol da quasi un decennio, riconosciuto sia per le alte prestazioni che per la scorrevolezza, che vanta più di un milione di paia di sci da slalom venduti in tutto il mondo. Caratterizzati da un sistema di smorzamento delle vibrazioni VAS interno ed esterno e kevlar per ridurre il peso, erano efficaci, stabili e confortevoli. Hanno segnato molte vittorie in Coppa del Mondo e hanno dominato le Olimpiadi di Calgary del 1988 con Alberto Tomba, Erika Hess, Vreni Schneider e Rok Petrovic.

 

Rossignol sci leggendari - 4S KEVLAR 1987 archivio


Rossignol sci leggendari - 7SK 1992 titolo

Rossignol sci leggendari - 7S sci Alberto Tomba

Sci da slalom con struttura in kevlar e scatola in fibra di vetro con anima Microcell, sistema VAS e strisce a bordo stretto, hanno soddisfatto le richieste degli sciatori più esigenti per precisione, presa, vivacità e manovrabilità. Hanno segnato vittorie in molti campionati mondiali ed eventi olimpici, in particolare con il grande campione italiano Alberto Tomba.

 

Rossignol sci leggendari - 7S sci Alberto Tomba archivio


Rossignol sci leggendari - BANDIT outlaw 1999 titolo

Rossignol sci leggendari - BANDIT outlaw 1999 sci

Il fuorilegge del freeride. Il Bandit XX, il primo nel suo nome (184 cm di lunghezza), innovato ridistribuendo la flessibilità e da manovre laterali a raggio progressivo. "È stato il primo parabolico polivalente e ad alte prestazioni".

 

Rossignol sci leggendari - BANDIT outlaw 1999 archivio


Rossignol sci leggendari - Scratch 2001 titolo

Rossignol sci leggendari - Scratch 2001 sci

Il nuovo stile libero della scuola. Il giovane freestyler americano Tanner Hall ha vinto il grande evento aereo agli X Games on Scratches del 2001. Lo Scratch è presentato come un incrocio tra lo sci e lo snowboard. È un mezzo per le esigenze tecniche della prima e la libertà di espressione della seconda disciplina. Non c'erano solo alcuni dei migliori freestyler al mondo, come J.F Houle, Xavier Bertoni o Kevin Rolland e lo stesso Candide Thovex, che si unirono a Rossignol nel 2004.

 

Rossignol sci leggendari - Scratch 2001 archivio


Rossignol sci leggendari - Soul 7 2010 titolo

Rossignol sci leggendari - Soul 7 2010 sci

Lo sci freeride più innovativo, popolare e divertente del mondo, SOUL 7 unisce l’istintiva versatilità e facilità d'uso a prestazioni freeride progressive. Dotato del nuovissimo Air Tip, a 106 mm sotto il piede, il nuovissimo SOUL 7 è più leggero e più potente, con la versatilità senza compromessi per andare ovunque la neve ti porti.

 

Rossignol sci leggendari - Soul 7 2010 archivio


Rossignol sci leggendari - Band of Heroes Hero sci racing 2018 titolo

Rossignol sci leggendari - Band of Heroes Hero sci racing 2018

Durante le Olimpiadi di Sochi, Rossignol ha presentato i nuovi sci da gara con la tecnologia «Prop Tech»: sistema di sgancio flessibile dello sci trasversale. In risposta alle nuove norme sul raggio di sterzata emesse dalla FIS, abbiamo lavorato duramente sulla struttura effettiva dello sci nel tentativo di migliorare l'inizio della virata e rendere la guida più piacevole. Il risultato è la tecnologia Prop Teck. Lo strato di rinforzo superiore Zicral è tagliato longitudinalmente sulla punta dello sci per un trasferimento di potenza e un controllo dello sci superiori. Questa tecnologia è utilizzata da tutti i nostri sciatori di Coppa del Mondo.

 

Costruita per gli appassionati di corse, la nuovissima gamma HERO (2a generazione dopo il lancio della linea Hero nel 2014) è uno sci da gara a tutto gas progettato per gli atleti e gli sciatori tecnici su pista. La nuovissima tecnologia “Line Control” offre rapidità, precisione e potenza da bordo a bordo. LCT elimina la controflessione per la massima stabilità e traiettoria ottimizzata durante la curva per un controllo totale della linea.

Rossignol sci leggendari - Band of Heroes Hero sci racing 2018 archivio